VISITA
POSTURALE - CHIROPRATICA

La visita posturologica – chiropratica è eseguita al Poliambulatorio Diagnosys presso il Centro MerClin con un medico specialista posturologo chiropratico.

Quando sottoporsi a una visita posturale – chiropratica

Diversi sintomi possono spingere il paziente a sottoporsi ad una valutazione chiropratica.

Anche se possono sembrare molto diversi tra loro, hanno spesso una causa comune nella postura scorretta.

  • Mal di schiena cronico
  • Debolezza e vertigini
  • Intorpidimento e formicolio degli arti
  • Mal di testa e cefalee muscolotensive
  • Tensione muscolare

Gran parte di questi disturbi sono funzionali e non hanno origine strutturale, cioè morfologica, ossea.

Alcuni esempi come un piede piatto o un’alterazione della vista possono causare degli squilibri posturali con sintomatologie dolorose a vari livelli.

Non ha senso, perciò, ricorrere a diagnosi invasive per cercare disturbi ossei, ma occorre una diagnosi diversa.

Perché sottoporsi a una visita posturale – chiropratica

La posturologia studia il funzionamento e il rapporto tra il sistema posturale e le patologie che derivano da una errata postura.

Interviene quindi nello studio del sistema posturale nel suo insieme, poiché sono coinvolte tutte le strutture del sistema nervoso centrale e periferico: piedi, bocca, occhi, sistema cutaneo, muscoli, articolazioni e l’apparato masticatorio.

Una valutazione posturale – chiropratica permette di scoprire come sentirsi meglio, quali comportamenti posturali correggere e come ritrovare un equilibrio muscolare.

Una postura corretta è il presupposto del buon funzionamento di tutto il sistema corporeo.

Il posturologo ha il compito di valutare e curare disfunzioni osteo-articolari, dolori invalidanti e disturbi legati all’assunzione di una postura scorretta, rieducando il paziente verso una condizione ottimale di salute.

Lo specialista indagherà su patologie quali:

  • Ernia del disco e lombosciatalgie
  • Ernia cervicale e cervicalgia
  • Scoliosi
  • Artrosi e tendiniti
  • Infiammazioni nervose

Come si svolge una visita posturale – chiropratica

Il primo colloquio con il chiropratico è necessario per definire un quadro clinico generico. Lo specialista pone alcune domande riguardo lo stile di vita del paziente e ne ascolta i problemi.

Sono valutati fattori di rischio che possono compromettere la normale mobilità della colonna vertebrale, quali vita sedentaria, svolgimento di lavori pesanti e/o di uno sport non adatto e vecchi incidenti.

Lo specialista valuta esami radiologici (risonanze, ecografie) eventualmente già effettuati, osserva il paziente camminare e la postura assunta.

Se lo ritiene necessario, lo specialista può consigliare al paziente di sottoporsi a Spinometria Formetic, un metodo rivoluzionario e innovativo che sfrutta una tecnologia ottica e informatica, alternativa non invasiva alla radiografia per il monitoraggio di patologie come la scoliosi.

Dopo la visita posturale – chiropratica

Sulla base delle disfunzioni riscontrate con i test chiropratici e posturali, lo specialista stabilisce una terapia e imposta un programma di rieducazione individualizzata.

0828 48664
0828 48708
379 1522565
Prenotazioni
Online

Via Rufigliano
Zona PIP

Campania(SA)

BLOG SALUTE

Ultimi articoli
dal nostro blog

Comprendere e riconoscere la dislessia

“Quando leggere diventa un’impresa ardua!”  Comprendere e riconoscere la dislessia infantile è una tematica sempre attuale e in continua evoluzione, in ambito di ricerca, riabilitazione,

Morbo di Crohn: i sintomi da non sottovalutare

Il Morbo di Crohn è un’infiammazione cronica che può colpire tutto il tratto gastrointestinale, ma nella maggior parte dei casi interessa l’ultima parte dell’intestino tenue e il colon.  I sintomi possono variare, ma

Come gestire l’ansia da quarantena?

Gestire l’ansia da quarantena. È possibile? Come? Abbiamo chiesto al nostro Psicologo – Psicoterapeuta alcuni consigli per affrontare nel miglior dei modi la situazione inedita che tutti

Resta sempre aggiornato
con tutte le novità del mondo MerClin!